TESSERAMENTO
Loading...
Percorso

OVERVIEW

Zone Fondamentali di un Campo da Golf

BUCA
Ogni buca si sviluppa partendo da un battitore di partenza attraverso la pista (fairway, da fair=leale way= via) e i vari ostacoli che la delimitano per giungere sul green, la superficie più rasata del percorso nella quale è posizionata la buca. L’area di partenza (o battitore) è la zona da dove ha inizio il gioco di una buca. Generalmente in ciascuna buca vi sono i due battitori principali (per gli uomini e per le donne, che iniziano la buca con un leggero vantaggio), ma si possono trovare fino a 4-5 battitori destinati ad altre categorie di giocatori(professionisti, juniores ecc). Il battitore è generalmente rialzato rispetto al resto della buca e l’erba è molto rasata, quasi come quella del fairway. I due indicatori (tee-marker) che si trovano sul battitore indicano la linea entro la quale il giocatore deve posizionare la propria pallina. Il colore degli indicatori differenzia i vari battitori: il bianco è generalmente destinato ai professionisti, il giallo agli uomini, il blu alle proette e il rosso alle donne. Appena fuori dal battitore viene posizionato un cartello che illustra la buca che ci si appresta a giocare.
FAIRWAY – PISTA
Il fairway (pista) è l’area del campo che collega il battitore al green, la zona di arrivo. L’erba del fairway è rasata e molto curata, per garantire un gioco agevole al giocatore che è stato preciso.
GREEN
Il green è la zona di arrivo, dove è collocata la buca all’interno della quale bisogna mandare la pallina. Questa superficie è assolutamente la più curata del percorso e spesso presenta delle lievi pendenze per rendere più difficile il compito di mandare la pallina nella buca.
BUNKER
bunker sono delle buche scavate nel terreno, di larghezza e profondità variabile, riempite di sabbia finissima. Questi ostacoli vengono utilizzati dai designer di campi da golf allo scopo di punire i colpi imprecisi. I bunker collocati di lato al fairway (cross bunker) sono generalmente meno profondi di quelli posizionati a difesa del green (deep bunker).
ROUGH
Il rough è l’erba più alta e incolta che circonda la buca. L’erba alta ed intrecciata assume un aspetto simile alle onde del mare agitato: da qui il termine rough ( da roughly). La maggiore difficoltà che si incontra nell’esecuzione di un colpo dal rough è determinata principalmente dal fatto che l’erba alta che si interpone tra la faccia del bastone e la pallina all’impatto, rallenta il bastone e riduce la potenza del tiro.
IL PAR DI UNA BUCA?
Ogni buca presenta una diversa lunghezza e difficoltà, in base a questo si stabilisce quanti colpi un giocatore di ottimo livello dovrebbe impiegare per mandare la pallina in buca. Questo numero sarà il PAR della buca e dovrà essere compreso tra 3 e 5. Le buche più corte (dai 100 ai 210 mt) saranno perciò PAR 3, le medie (dai 220 ai 450 mt) PAR 4 e le più lunghe (dai 450 mt in su) saranno PAR 5.
IL PAR DI UN PERCORSO
Il par di un percorso è la somma dei par delle 18 buche che costituiscono il percorso e quindi, da quanto si è appreso dalla spiegazione del par delle buche, si evince che il par complessivo del campo corrisponde al numero di colpi che un giocatore di ottimo livello dovrebbe impiegare per concludere il suo giro.

 SUGGERIMENTI

La Tecnica

Uno degli aspetti più affascinanti del golf è proprio la sua tecnica

Come eseguire un leggero Draw o Fade

Due colpi fondamentali per un buono score

Le medesime regole si applicano nel fade e nel draw, tutto quello che c’è da fare e di spostarsi all’opposto del colpo che si vuole tirare.

Come prima cosa la faccia del bastone è sempre dritta al bersaglio e le linee del  corpo ( piedi, fianchi e spalle) sono tutte leggermente allineate a sinistra o destra . Da li, bisogna eseguire  lo swing secondo le linee del corpo. La la faccia del bastone deve rimanere dritta al bersaglio  ma swingo come se dovessi tirare a sinistra o a destra. Questo fa si che la palla parta a sinistra o destra rispetto all’allineamento del corpo  successivamente poichè la faccia del bastone è diritta, riporti la palla sulla linea del bersaglio. Niente di difficile solo un buon set up che produce una curva al volo della palla.

Quando eseguire un Draw e quando eseguire un Fade? Qui entra in campo la strategia di gioco, molto spesso una corretta strategia di gioco vi può aiutare a risparmiare più colpi di quelli che potete immaginare.

Innanzitutto, bisogna sapere qual’ è l’errore naturale di un Fade ben eseguito. Molti probabilmente non lo sanno ed allora ve lo dico io , è il Pull, cioè una palla che parte in linea rispetto all’allineamento del corpo    (piedi, fianchi e spalle )e cioè a sinistra e non ritorna sulla linea  del bersaglio , come indicato sopra.

Per contro l’errore naturale del Draw è l’esatto opposto e cioè il Push. Questo cosa vuole dire? che se ho un ostacolo a destra con bandiera dietro l’ostacolo, per cercare di evitare l’ostacolo nel caso il colpo non venga eseguito nel modo corretto, dovrò cercare di tirare un Fade.

Se il colpo verrà eseguito in modo perfetto la palla passerà a sinistra dell’ostacolo e si avvicinerà alla bandiera ma se non dovessi eseguirla in modo corretto dovrebbe partire un Pull che pertanto è una palla dritta rispetto all’allineamento del corpo ma in ogni caso avrò evitato l’ostacolo che talvolta può portare a perdere più di un colpo.

Il Draw è l’esatto opposto. Se dovesse venire un Push Slice o un Pull Gancio, li entriamo nell’anti golf. dimenticatevi tutto quello che avete imparato e ripartite da zero perchè uno di questi due colpi vi porteranno sicuramente a segnare una bella X sul vostro score.

Un caro consiglio a tutti praticate sempre il colpo che vi riesce meno bene e così quando sarete in campo avrete la possibilità di scegliere quale colpo tirare.

Buona pratica a tutti da Golf Club Monferrato!

GOLF CLUB MONFERRATO

Percorsi

OUTDOOR

Campi

La grande passione per questo meraviglioso gioco e l’amore per il Monferrato, terra ricca di impareggiabili paesaggi e di una grande tradizione gastronomica ha fatto sì che uno scorcio di terra, adagiato tra colline e fiume, diventasse un campo da golf.
Il percorso da 9 buche – con rating 112 – par 66 (sul doppio giro), si snoda tra le meravigliose colline del Monferrato e la riva destra del fiume Po.
Nel corso dell’anno quindi verranno ospitate gare nazionali ed altresì inserite in calendario competizioni per l’assegnazione dell’handicap di gioco.

A pochi passi dalla club house il campo pratica con 19 postazioni (6 coperte, utilizzabili anche in notturna), un grande bunker di allenamento, un’area per pitch & putt ed un ampio “putting green” illuminato.

Nelle immediate vicinanze il circolo “Motonautica Casale” offre anche la possibilità di una magnifica piscina e di un campo da calcetto/tennis.

La Federazione Italiana FootGolf (F.I.F.G.), fondata nel 2013 ha per fine a norma di Statuto il compito di promuovere, organizzare, controllare e disciplinare lo sport del footgolf in Italia. La Federazione Italiana FootGolf (F.I.F.G.) è Ente di diritto privato e ha lo scopo di svolgere e promuovere, senza fini di lucro, l’attività sportiva di FootGolf. Perfezionando i valori atletici e morali dei suoi tesserati organizza gare nazionali, invia sue squadre alle competizioni internazionali, controlla i risultati sportivi secondo le direttive del Coni e degli organismi internazionali di cui fa parte. La Federazione Italiana FootGolf (F.I.F.G.) raggruppa in rapporto federativo i Club, i loro associati e le altre associazioni che esercitano attività sportiva di FootGolf, coordina l’attività footgolfistica dei Circoli e delle Associazioni a lei affiliati, rappresentandoli presso le Autorità pubbliche. La Federazione svolge un’azione di diffusione del FootGolf già direttamente affiancando le iniziative private e pubbliche volte a creare nuovi campi. La Federazione si avvale di una sua struttura organizzativa nazionale e di Comitati Regionali. Nell’ambito della Scuola Nazionale di FootGolf organizza scuole e corsi di perfezionamento per l’insegnamento del FootGolf e per la formazione di tecnici.

This website uses cookies and third party services. Settings Ok